Case Saltatempo sono a Milano, si sviluppano su più appartamenti in diversi quartieri della città e ospitano giovani adolescenti dai 16 ai 18 anni che hanno vissuto l’esperienza della migrazione e dell’abbandono.

Il modello di accoglienza Case Saltatempo, muove i suoi primi passi a gennaio del 2008. Case Saltatempo e’ un servizio socio-educativo offerto da La Cordata in collaborazione con il Comune di Milano.

Case Saltatempo ha un modello di accoglienza diffusa e si organizza con più appartamenti dislocati in quartieri diversi della città, di cui ognuno può ospitare da 4 a 6 ragazzi. Gli appartamenti sono stati concepiti per garantire sia spazi individuali che spazi comuni di condivisione; sono inseriti in normali contesti condominiali, in zone ben fornite di servizi. Queste caratteristiche la rendono assimilabile ad una vera e propria casa e non ad una struttura residenziale protetta. Tutte le Case Saltatempo sono facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

Lo scopo della nostra azione è di prepararli a una vita adulta. Ciascun ragazzo muove i primi passi verso l’autonomia e l’integrazione insieme agli altri ospiti e all’equipe multidisciplinare e multi-professionale.

Case Saltatempo sono quindi luoghi dove crescere, conoscersi, sviluppare le proprie competenze e abilita’, imparare a gestire la propria quotidianità, l’inserimento professionale, l’integrazione con le realtà del territorio che offrono luoghi di incontro e di aggregazione.

La casa è aperta al quartiere, ai volontari italiani e stranieri, alla contaminazione con valori, culture e passioni.
I nostri ragazzi cercano testimonianze in cui riconoscersi, modelli che indichino loro la strada per una integrazione possibile.

Case Saltatempo sono strutture socio-educativa in grado di :

  • accompagniate l’individuo nella sua crescita psico-affettiva
  • curare lo sviluppo di quelle autonomie personali che si strutturano attraverso la cogestione del contesto abitativo;
  • favorire i processi e i percorsi di integrazione sociale dei minori, anche attraverso progetti di autonomia lavorativa ed abitativa;
  • promuovere occasioni di incontro e di integrazione relazionale e culturale tra minori stranieri e residenti (italiani e stranieri).

Progetto Saltatempo promuove la relazione e la socializzazione attraverso molte attività per il tempo libero. Anche quelli che potrebbero essere dei momenti poco attivi della settimana o della giornata vengono usati dai nostri operatori per stimolare l’espressione, la socialità, le competenze manuali e progettuali.

Un’altra occasione importante sono le vacanze estive ed invernali come momento di svago ma anche di arricchimento personale.

INFORMAZIONI

Cell. Responsabile: 348.888.2970
Cell. Equipe: 348.888.33.73
Email: erasmus@lacordata.it

Referente

Carla Caravella

Notizie da Saltatempo

Vi aspettiamo per raccontarvi storie di accoglienza e integrazione

Non saremo noi a raccontare, a farlo saranno i ragazzi accolti in questi anni nelle Case Saltatempo. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato, insieme ad altre organizzazioni e in partnership con Pronto Intervento – Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano, ad un progetto molto ampio “Emergenze sostenibili” con l’obiettivo di rispondere all’“emergenza” relativa […]leggi di più >>

Come realizziamo comunità condivise

Da sempre siamo convinti che il modo in cui organizziamo il nostro “abitare” -temporaneo o a lungo termine- influenzi il senso e la costruzione di legami e quindi la coesione sociale di un territorio.  Da tanti anni lavoriamo per accogliere ed integrare giovani migranti e lo facciamo attraverso un modello che vede nell’abitare diffuso uno […]leggi di più >>

La Cordata in onda su La7

Il mese scorso è andato in onda su La7 un servizio sui minori stranieri non accompagnati, durante il quale viene raccontato, dalla coordinatrice Carla Caravella, il progetto de La Cordata rivolto ai ragazzi stranieri: le Case Saltatempo. Ecco qui il video, il servizio su La Cordata si trova al minuto 17:44.    leggi di più >>